Scheda produttore: Tommaso Bussola Torna indietro

(a cura della Redazione Top Italian Wine)



Chi produce vino in Valpolicella è sicuramente fortunato: queste colline a pochi chilometri da Verona sono nate per il vino, ma a patto di essere amate: senza il lavoro e la passione non ci sono grandi vini. Tommaso Bussola produce grandi vini in Valpolicella proprio perché ha, parole sue, «entusiasmo genetico».
Un entusiasmo che comincia a essere messo in pratica nel 1977, quando Tommaso inizia a lavorare nella piccola azienda vinicola dello zio Giuseppe, ma che trova modo di «prendere il volo» nel 1983 quando Tommaso sceglie di imboccare strade nuove puntando ad aumentare la qualità dei suoi vini, in particolare Amarone e Recioto, cominciando da una accurata selezione delle uve, per finire con l'uso di ventilatori e deumidificatori per garantire il perfetto risultato della delicata fase dell'appassimento.
Nel 1990 viene acquistato un altro vigneto e negli anni successivi viene costruita la nuova cantina, nella quale trovano spazio anche le barriques per dare un ulteriore affinamento ai vini targati Tommaso Bussola.
Il tutto è evidenziato già in etichetta: se i vini marchiati BG erano rispettosi al massimo delle tradizioni, quelli battezzati TB sono il frutto di scelte diverse e che variano di anno in anno, di vendemmia in vendemmia; legni diversi, tempi diversi di permanenza in botte, tenendo conto anche dei diversi andamenti stagionali.
Oggi l'azienda, nella quale nel frattempo è entrata anche la moglie Daniela, può contare su poco più di 9 ettari, con i classici vitigni veronesi come Corvina, Rondinella, Croatina, Molinara ma anche Cabernet e Merlot, e su una produzione annua di circa 60.000 bottiglie.
Dal Valpolicella classico al Superiore, dal Recioto all'Amarone i vini di TB fanno onore alle generose colline da cui nascono.




© RIPRODUZIONE RISERVATA