Scheda etichetta Torna ai risultati
NonTiScordarDiMe Albana di Romagna Passito 2008

€ 29,65

Aggiungi

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile

Avvisami quando disponibile

NonTiScordarDiMe Albana di Romagna Passito 2008

DOCG Romagna Albana

Leone Conti

  • Tipologia Bianco Dolce
  • Regione Emilia Romagna
  • Uvaggio Albana 100%
  • Alcol % Vol13.0%
  • Formato (L)0.500

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere 2 punti fedeltà (regolamento).


Presentazione

È un vino storico in Romagna, una delle più antiche denominazioni italiane (la Doc Albana di Romagna risale al 1967, mentre la Docg, che arriva nel 1987, è stata la prima assegnata ad un vino bianco italiano), che proprio nella versione passita trova probabilmente la sua più intima e originale espressione, in grado di stupire gli amanti della categoria per il suo carattere e una dolcezza di bella espressione aromatica. La zona di produzione vede in Bertinoro come suo centro propulsore, ma si estende nelle provincie di Bologna, Forlì/Cesena e Ferrara.

E, come spesso capita, anche da queste parti esiste una leggenda che si lega al vino: si racconta, infatti, che la figlia dell'imperatore Teodosio, Galla Placidia, assaggiò per questo vino durante una sosta in Romagna. Le fu servito in una brocca di terracotta ma appena l'ebbe bevuto ne rimase estasiata tanto che esclamò: “Non così umilmente ti si dovrebbe bere, bensì berti in oro, per rendere omaggio alla tua soavità!".

Da allora, pare, alla corte di Ravenna si bevve Albana in coppe dorate: il paese dove la principessa si fermò a ristorarsi prese il nome di "Bertinoro". 

 

L’obiettivo dell’azienda è nobile quanto ambizioso: riuscire a produrre una grande vino passito in terra di Romagna, attraverso l’utilizzo di uno dei suoi vitigni autoctoni più particolari e unici, vale a dire l’Albana, sfidando, all’interno della categoria dei vini passiti, sia le grandi produzioni del Sud Italia che quelle francesi. Le uve vengono allevate su un terreno di medio: vecchie viti, provenienti da un impianto che data 1965 e che occupa un ettaro e mezzo di superficie. La vendemmia rigorosamente manuale porta in cantina uve di Albana che poi sosteranno tra i due e i tre mesi, a seconda dell’annata, sui graticci per la fase dell’appassimento. La fermentazione avviene in barrique così come la maturazione, che si prolunga per due anni. Segue l’affinamento in bottiglie ancora per cinque mesi prima della commercializzazione.

 

Intervista al produttore a cura della Redazione di Top Italian Wine

Abbinamento e ricetta a cura del Personal Chef di Top Italian Wine: Piccoli muffin al cioccolato e crema

Passiti: non solo cantuccini e pasta di mandorle, please! A cura di Franco Ziliani

  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Note di degustazione

Ambra intenso, quasi antico, nel bicchiere. Sfodera sin dal primo istante un grande carattere, con un’intensità a tratti esuberante: il frutto è dolce e carnoso, ricorda l’albicocca matura e la pesca. Cenni di carrube, miele, marron glacé, completano un quadro ricco, potente, ma mai ridondante. Al sorso si conferma il carattere olfattivo: ottima struttura, bella densità, con una trama fitta, e un finale che lascia spazio alle note più fresche e dinamiche. Piacevoli, in chiusura, i richiami alla frutta secca e le noci.

  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le vostre recensioni Aggiungi una recensione

Scrivi il tuo commento

NonTiScordarDiMe Albana di Romagna Passito 2008

NonTiScordarDiMe Albana di Romagna Passito 2008

Scrivi il tuo commento

Il tuo commento verrà pubblicato il prima possibile

PayPal